Ristoranti Regionali Cucina DOC

..passione per la cucina italiana..

Il piacere di mangiare all’italiana nei Ristoranti Regionali Cucina DOC

Scopri tutti i Ristoranti del gruppo

I ristoratori associati sono imprenditori di solida professionalità che coniugano ricerca e creatività, valorizzano l’arte dell’accoglienza e il piacere per le cose buone e belle.

Entra nella sezione Ristoranti

Nei primi anni settanta dall’intuizione felice dell’editore goloso Roberto D. Maggiano nasce, con l’aggregazione spontanea di alcuni ristoratori lombardi, il gruppo Ristoranti Regionali Cucina DOC che sostiene l’importanza dell’enogastronomia regionale come espressione di cultura e componente importante dell’offerta turistica italiana. Da allora ristoratori e chef di diverse regioni si sono trovati a lavorare in diretta collaborazione, migliorando la loro conoscenza professionale e facendo sì che la buona cucina fosse alla portata di tutti. Dopo oltre quarant’anni di attività il sodalizio si è costituito Associazione No Profit per aggiungere al suo quotidiano “far bene” progetti per “fare del bene”.

Leggi qui il nostro Statuto!


I nostri Partner e sostenitori

Ristoranti Regionali Cucina Doc Azienda Agricola Bera

BERA: i vini del Piemonte

La cantina Bera, azienda della famiglia Bera, è situata in Piemonte, nelle Langhe tra Alba e Asti, sulla strada che da Barbaresco e Neive sale verso Neviglie, un angolo di territorio che alla vite è legato da una tradizione che non conosce confini, seppure non lesini anche spazi al bosco dove nasce il tartufo bianco d’Alba.

TRENTINGRANA

La trasformazione del latte riveste grande importanza economica per la provincia di Trento. L’utilizzo del latte rappresenta una componente importante sia dell’economia agricola, sia delle tradizioni socio-culturali della nostra popolazione rurale.

Barone Pizzini

La Franciacorta, vicino al Lago d’Iseo, è il nome del territorio ed al tempo stesso indica anche il metodo di produzione ed il nome del vino, Franciacorta DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita). Fondata nel 1870, Barone Pizzini è una delle più antiche aziende vitivinicole della Franciacorta ed è stata la prima a produrre Franciacorta da viticoltura biologica.

Santa Maria la Palma

Non ci sono conti, baroni o marchesi, a Santa Maria la Palma. Ci sono tante famiglie di viticoltori e di contadini. Cinquant’anni fa hanno avuto in assegnazione delle terre incolte, ad Alghero. Non avevano ricchezze di famiglia. Ma braccia forti, schiene dritte, passione, valori. Insieme hanno dissodato, e messo a dimora i ceppi.

Podere Marcampo

L’agriturismo Marcampo è un piccolo casolare, sapientemente ristrutturato da Genuino Del Duca. A pochi chilometri da Volterra, il Podere Marcampo è immerso nella natura incontaminata delle colline Toscane in un oasi di assoluta tranquillità.


News dal gruppo Ristoranti Regionali Cucina DOC

Villa Monte Granelli e La Rosetta Charme ed enogastronomia in Umbria

13 Settembre 2016 – Italia a tavola

Villa Monte Granelli e La Rosetta Charme ed enogastronomia in Umbria

Gubbio (Pg), una delle più belle mete turistiche dell’Umbria, importante centro di epoca romana, ospita nelle sue antiche mura il “quartier generale” del Mencarelli Group: 6 hotel, 4 ristoranti, 2 sedi di catering, una delle quali a Roma, e il Gran Galà Eventi che, in tutto il territorio nazionale, offre un pacchetto completo di servizi: ricerca della location, allestimenti, stampati, spettacoli e quant’altro necessita alla realizzazione di un evento. A sovraintendere il team di 60 dipendenti è Rodolfo Mencarelli (nella foto) che si avvale di aiutanti di campo di tutto rispetto: l’insostituibile moglie Lisetta (nella foto) e le figlie Daniela, Viviana (nella foto) e Agnese.

Rodolfo Mencarelli, la moglie Lisetta e la figlia Viviana

Rodolfo Mencarelli, la moglie Lisetta e la figlia Viviana

 

Mousse di tinca in cialda di quinoa e crema di ceci, la Frittatina al tartufo, la Tartare di Chianina su riso venere e l’Insalatina tiepida di porcini su pasta sfoglia

Mousse di tinca in cialda di quinoa e crema di ceci, la Frittatina al tartufo, la Tartare di Chianina su riso venere e l’Insalatina tiepida di porcini su pasta sfoglia

I vini di Alghero sposano i piatti di pesce della Terrazza Manzotti

06 luglio 2016 – Bergamonews Italia a tavola

I VINI DI ALGHERO SPOSANO I PIATTI DI PESCE DELLA TERRAZZA MANZOTTI

Durante un recente evento promosso alla Terrazza Manzotti (www.terrazzamanzotti.it) dall’associazione Ristoranti Regionali-Cucina Doc guidata da Marinella Argentieri (www.ristorantiregionali.it), la Cantina Santa Maria la Palma di Alghero (www.santamarialapalma.it) ha presentato due etichette che si sono bene abbinate alla cucina del ristorante: il Palmì Vermentino frizzante Doc ottenuto con spremitura leggera di uve da vendemmia anticipata, e Cantavigna Rosato frizzante Doc, ottenuto da uve rosse della zona di Alghero, vendemmiate in anticipo e vinificate in bianco. Vini da tutto pasto, freschi e beverini, ideali per la stagione estiva, valorizzati da una bottiglia “champagnotta”.

QH4B1182

20160702_133700

Italia a Tavola

Italia a Tavola network costituisce oggi la più dinamica e avanzata realtà nel settore dell’informazione per la ristorazione, la filiera agroalimentare e il turismo.


La ricetta del mese, direttamente dai nostri Chef

Passatelli vongole veraci e ceci

Davide Pacini del ristorante La Posada – Rivabella di Rimini  

 

Ingredienti per 10 persone

Passatelli

  • 500 g pane grattugiato
  • 300 g grana grattugiato
  • 150 g farina bianca
  • 10 uova intere
  • noce moscata
  • scorza di 1 limone

Sugo

  • 250 g  ceci lessati
  • 700 g  vongole veraci
  • 400 g  pomodori pendolini
  • 3 spicchi d’aglio
  • 100 ml olio evo
  • 1 bicchiere vino bianco

 

PROCEDIMENTO

Miscelare il pane con il grana e la farina, poi aggiungere la noce moscata e la scorza del limone grattugiati. A questo punto aggiungere le uova e impastare bene fino ad ottenere un composto liscio. Far riposare in frigo per 1 ora.

In una padella calda mettere l’olio d’oliva con uno spicchio d’aglio in camicia, che poi verrà tolto, aggiungere le vongole veraci e sfumare con il vino bianco, fare evaporare e aggiungere i ceci e i pomodori pendolini.

Cuocere per qualche minuto finché le vongole si saranno aperte.

A questo punto schiacciare i passatelli con l’apposito attrezzo e farli bollire in acqua salata per 3/4 minuti.

Scolare e saltare il tutto fino a quando apparirà ben legato.

Spolverare con prezzemolo e basilico.